La storia e i luoghi

Medjugorje, negli ultimi decenni del XX secolo ed anche agli inizi del XXI secolo è diventato un paese unico al mondo, perché visitato da uomini provenienti da tutte le parti della terra. E’ così dal 24 giugno 1981, quando, sul Podbrdo, una frazione del villaggio di Bijakovici, secondo le testimonianze di sei bambini, è apparsa la Madonna.Da allora, testimoniano i veggenti, la Madonna appare quotidianamente, invitando tutto il mondo alla pace e alla conversione. Considerando il numero di pellegrini che hanno visitato questo luogo si potrebbe dire che questo è il centro di preghiera mondiale, la capitale della preghiera.

Secondo la testimonianza dei sei giovani parrocchiani, la Madonna appare tutti i giorni dal 24 giugno 1981. Il primo giorno i veggenti si sono spaventati e sono scappati. Il secondo giorno invece, hanno risposto alla chiamata, ed hanno parlato e pregato con la Beata Vergine Maria.Per questo si festeggia l’Anniversario delle Apparizioni della Regina della Pace il 25 giugno.

Medjugorje

Bisogna premettere che nel 1981 la Bosnia-Erzegovina apparteneva alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, guidata da una dittatura comunista. Verso la metà di luglio 1981 un ragazzo pubblicò un articolo su un giornale di Zagabria, che racconta i fatti di Medjugorje, facendo conoscere questa storia anche all'estero e ripresa anche da altri giornali. Ciò attirò diversi pellegrini e ammalati dall'estero. La polizia, pertanto, iniziò ad irritarsi assieme alle autorità comuniste slave, tanto da decidere di chiudere la zona del Podbrdo a chiunque. Le apparizioni iniziate sul Podbrdo continuarono, nei primi tempi, nelle case dei veggenti e nella casa parrocchiale, tanto che padre Jozo, allora parroco di Međugorje, fu arrestato per attentato alla sicurezza e all'unità dello Stato.

Medjugorje (il nome è di origine slava e significa “il luogo tra i monti”) con i villaggi di Bijakovici, Miletina, Surmanci e Vionica, forma una parrocchia cattolica nella quale vivono circa 4000 abitanti. Nel 1599 per la prima volta si menziona come parrocchia autonoma. La parrocchia recente fu fondata nel 1892 ed è dedicata all’apostolo San Giacomo il maggiore, protettore dei pellegrini. La prima chiesa fu costruita nel 1897, ma dopo la prima guerra mondiale, a causa del terreno instabile, presto diventò inaccessibile.

La parrocchia è pastoralmente seguita dai frati francescani dell’Erzegovina. La chiesa nuova fu terminata e benedetta il 19 gennaio 1969. Oggi è il punto focale della vita di preghiera e luogo di raduno dei parrocchiani e dei pellegrini. La Santa Messa ed il programma di preghiera si svolgono in chiesa o, in estate, sull’altare esterno. Nell’ingresso della piazza della chiesa è innalzata la statua di pietra della Regina della Pace, opera dello scultore Dino Felici. Nella parte sinistra della chiesa si trova la statua di San Leopoldo Bogdan Mandic, mentre nella parte destra c’è la grande croce di legno con uno spazio per accendere le candele votive.

Podbrdo

Si chiama “Collina delle apparizioni” oggi il luogo sopra la frazione del Podbrdo a Bijakovici dove i veggenti nei primi giorni avevano visto la Madonna. Da allora in  questo posto si radunano i pellegrini per la preghiera del rosario. Durante il giorno, come anche durante la notte, si possono incontrare gruppi di pellegrini lungo la salita che conduce al luogo delle prime apparizioni.Sul posto l’8 settembre 2001 è stata innalzata e benedetta la statua della Regina della Pace.La statua, uguale a quella che si trova nell’ingresso della piazza della chiesa, è un dono dei pellegrini coreani.

Ai piedi del Podbrdo - la Collina delle Apparizioni – si trova la “Croce blu”. In questo luogo dal 4 luglio 1982 si incontra e prega il gruppo di preghiera.

Krizevac

Krizevac è il monte sopra Medjugorje, sul quale i parrocchiani in ricordo del 1900° anniversario della morte di Gesù sulla croce, hanno costruito una croce memoriale di cemento armato alta 8,5 mt.Dal 1934 sul Krizevac, nella prima domenica dopo la festa della Natività di Maria, cioè nella festa dell’Esaltazione della Croce, si celebra la Santa Messa. I fedeli sul Krizevac, in gruppi e individualmente, pregano la Via Crucis camminando con devozione di stazione in stazione.

Il Krizevac è diventato come il Calvario per la Parrocchia di Medjugorje.